Home Forum

Login

Registrati

3 buoni motivi per registrarsi

1. è gratuito
2. riceverai la Newsletter
3. potrai intervenire sui forum



Forum
Benvenuto/a, Ospite
Prego Accedi o Registrati.    Password dimenticata?
Michael Jackson: la morte e le autopsie (2 in linea) (2) ospiti
Vai a fine pagina Rispondi al messaggio Preferiti: 0
Discussione: Michael Jackson: la morte e le autopsie
#233
overf (Utente)
Senior Boarder
Messaggi: 53
graphgraph
Utente non in linea Clicca qui per vedere il profilo di questo utente
Michael Jackson: la morte e le autopsie 10 Years ago Karma: 0  
Los Angeles - Una seconda autopsia è stata richiesta dalla famiglia di Michael Jackson, allo scopo di fare maggiore chiarezza sulle cause della morte del
cantante pop 50enne. L'autopsia, che sarebbe stata eseguita ieri sera in una località segreta di Los Angeles, fa seguito a quella ufficiale dello scorso
venerdì, ordinata dalle autorità ed il cui esito sarà conosciuto non prima di 4-6 settimane.

Intanto i famigliari della star, hanno dichiarato in una nota di essere "senza voce e devastati per la morte del caro figlio, fratello e padre".
"In uno dei piu' tristi momenti della nostra vita - si legge nella nota - è difficile per noi trovare le parole giuste per questa improvvisa tragedia che stiamo affrontando". I famigliari, che starebbero pensando ad una gigantesca commemorazione pubblica da trasmettere in mondovisione, hanno rivolto un
messaggio ai fan dell'artista: "non siate disperati, Michael continuera' a vivere in ognuno di voi". Messaggio sottolineato in particolare dal padre di Michael. La cerimonia pubblica sarà poi seguita da una cerimonia funebre intima, per la famiglia e per gli amici, per ricordarlo.

La polizia di Los Angeles ha nuovamente interrogato il medico privato di Michael Jackson, il cardiologo texano Conrad Murray, presente al momento del collasso, avvenuto nella villa in affitto di Michael Jackson. "Il dottor Murray è considerato un testimone della morte di Michael Jackson, non è in alcun modo sospettato", si legge in una nota dello studio di Houston Stradley, Chernoff & Alford. Dunque il medico non è interrogato come sospettato ma aiuterà a stabilire la verità dei fatti in questa vicenda.

I media parlano dell'iniezione di una dose dell'analgesico narcotico Damerol, poco prima dell'arresto cardiaco che ha ucciso Michael Jackson. L'autopsia ufficiale non è però riuscita a determinare con chiarezza le cause del decesso e si rimane dunque in attesa dei test tossicologici, pronti non prima di 4.6 settimane e che chiariranno se vi era droga nel corpo di Jackson.
 
Reporta a un moderatore   Loggato Loggato  
  Per scrivere in questo Forum è prima necessario registrarsi come utenti di questo sito.
Vai all'inizio pagina Rispondi al messaggio
Versione italiana realizzata da Luscarpa.eu. Powered by FireBoard