Home Forum

Login

Register

3 good reasons to create an account

1. It's free
2. You'll receive Newsletter
3. You can take part in the forum



Forum
Welcome, Guest
Please Login or Register.    Lost Password?
Re:Carte da gioco e calendario (1 viewing) (1) Guest
Go to bottom Post Reply Favoured: 0
TOPIC: Re:Carte da gioco e calendario
#187
Stefano (User)
Senior Boarder
Posts: 52
graphgraph
User Offline Click here to see the profile of this user
Carte da gioco e calendario 10 Years, 4 Months ago Karma: 0  
Immaginate due ebrei seduti su una panchina di Ankara o di Atene che parlano tra loro in egiziano: un turco o un greco sentendoli parlare una lingua che non conosce chiede da dove provengono ed essi rispondono che vengono dall'Egitto ma non chiariscono di essere di religione ebraica. Immaginate ancora che questi due "egiziani" stiano consultando il loro calendario egizio e un turco o un greco chieda loro: "Che cos'è, a cosa serve?" La risposta più semplice è: "Serve per vedere che cosa dobbiamo fare in futuro." La seconda domanda è ovvia: "Vede solo il vostro futuro oppure anche il mio?" La risposta è ovvia: poiché l'ebreo è povero, esule in terra straniera, dice: "Paga una moneta e te lo dico". Per non dispiacere l'improvvisato cliente abbellisce ciò che dice con frasi gradite all'ascoltatore così che esso possa ritornare e farsi predire nuovamente il futuro.

Non so dire se ciò sia accaduto in Grecia o in Spagna o in qualche altra parte del mondo, ma questo calendario di strada ne ha fatta molta anche perché ho il fondato sospetto che il mazzo di carte che noi oggi usiamo per i vari giochi da tavolo sia proprio il calendario egiziano di migliaia di anni fa. Gli indizi che me lo fanno reputare tale sono molti: vediamoli.

Se prendiamo un mazzo di carte dette "francesi" contiamo 52 carte come 52 settimane, se contiamo i punti delle carte sono 364 ma vi è una carta detta "la matta" così arriviamo a 365, i giorni dell'anno. Gli egizi sapevano che con 365 giorni il calendario era incompleto e in molti mazzi di carte troviamo 2 "matte". Il mazzo è diviso in 4 semi come le 4 stagioni, ogni seme ha i numeri da 1 a 13 e rappresentano i mesi lunari usati ancora oggi nel calendario ebraico. I 4 re rappresentano i quattro elementi antichi terra, aria, acqua, fuoco. Il fuoco era il sole. Il fante di fiori ha in mano un bastone graduato più o meno uguale a quello del fante di denari; questi bastoni hanno un nome proprio, si chiamano nilometri ed hanno sempre indicato l'altezza dell'acqua del fiume Nilo durante le inondazioni periodiche della primavera e dell'autunno ed ancora oggi vengono usati per misurare la distribuzione dell'acqua dei fossi. Il fante di fiori ha in mano un fiore o una foglia o una spiga ad indicare la stagione calda, il fante di picche ha in mano una clessidra (dal greco klepteim, rubare + hydor, acqua) ad indicare forse la diminuzione o la crescita delle acque del Nilo.

La parte delle carte che noi chiamiamo quadri o denari (da notare la parola denari) era in molti mazzi di carte rappresentata con l'effige di monete d'oro con al centro un viso circondato da raggi solari e venivano chiamati impropriamente ori. In effetti era la rappresentazione del sole e il dio del sole degli egiziani si chiamava Orus (il figlio del dio del sole veniva chiamato Krono e da questi due nomi sono derivate le parole ora, orologio e cronometro). Le carte, col passare del tempo e attraverso le diverse condizioni sociali, mutarono i disegni e i semi. I Lanzichenecchi, ad esempio, gli diedero una trasformazione guerresca cambiandole in denari, coppe, bastoni e spade.

Fino ad ora abbiamo solo parlato delle carte cosiddette "francesi" ma negli ultimi 50 anni sono nati tantissimi tipi di carte con svariati disegni e simboli che ogni cartomante, con la propria fantasia, recita e racconta al credulone che gli capita sottomano plagiandolo e condizionandolo a proprio piacere. Basta guardare i giornali e le trasmissioni televisive e si trovano cartomanti bravissimi a spillare soldi e a raccontare frottole. Più sono fantasiosi nell'arredare il loro studio e più numerosi sono gli ingenui che cascano nella loro rete.

Per ultimo, ma forse mi sfuggono altri particolari, nel dizionario greco antico-italiano ho trovato che la parola egiziano si traduce aegyptanus, ma anche nel dizionario latino-italiano la stessa parola è tradotta nello stesso modo e da questa parola sono derivate gitano, tzitano e zigano. Chi è che predice il futuro leggendo le carte? Alla faccia di decine di migliaia di persone che spendono denaro facendosi fare le carte ci sono migliaia di persone furbe che gitane o no riescono ad arricchirsi con il calendario egizio portato per il mondo da un gruppo di "turisti" ebrei migliaia di anni fa.
 
Report to moderator   Logged Logged  
  The administrator has disabled public write access.
#196
overf (User)
Senior Boarder
Posts: 53
graphgraph
User Offline Click here to see the profile of this user
Re:Carte da gioco e calendario 10 Years, 4 Months ago Karma: 0  
Grazie!
Davvero interessante!
 
Report to moderator   Logged Logged  
  The administrator has disabled public write access.
Go to top Post Reply
Powered by FireBoard