Home Eventi 17 maggio - Giochiamo? A Varese il gioco tra storia e tradizione

Login

Registrati

3 buoni motivi per registrarsi

1. è gratuito
2. riceverai la Newsletter
3. potrai intervenire sui forum



   

Il gioco tra storia e tradizione

Varese - 17 maggio 2009

Photogallery

 

 

 

 

 

Da sempre nella storia il gioco ha rappresentato la cultura di un popolo della formazione dei suoi cittadini che proprio in quella prima forma di socializzazione e comunicazione imparavano e si relazionavano.
L’avvento dei videogiochi ha interrotto in parte il processo formativo e relazionale ma il gioco tradizionale è ancora vivo e e merita il rilancio che “Giochiamo?” intende proporre con un appuntamento annuale che porti a Varese la storia, la cultura e soprattutto l’emozione dell’apertura del pacco dono dei propri genitori.
Ecco la base da cui prende l’avvio questa iniziativa che c’è stata fortemente voluta dall’Assessorato alla cultura e alle identità della Regione Lombardia, dalla Provincia di Varese, dalla Fondazione comunitaria del Varesotto e che ne ha affidato lo studio del progetto all’associazione Caffè Lombardia e la realizzazione a Wip communication

Il programma
Alle ore 10:00 di domenica 17 maggio si apriranno i cancelli di Villa Mylius,via fiume 10, il parco, diviso in più parti, ospiterà diverse aree tematiche. In contemporanea, su più aree tematiche si svolgeranno diverse attività.
L’area espositiva, ospiterà la prima mostra – scambio di Varese, dove ad essere coinvolti saranno decine di collezionisti tra soldatini, bambole antiche, modellini di auto, treni, navi e aerei.
Sempre quest’area ospiterà la riproduzione storica della battaglia Solferino e San Martino, su di un tavolo 220 x 180 cm, saranno esposti piccoli soldatini dipinti a mano con i quali sarà possibile cimentarsi nel board games.
Nel parco sarà poi possibile assistere ad una vera battaglia tra piccoli carri armati radiocomandati.

La riproduzione storica di Renzo Martinelli: Il famoso regista di “Barbarossa”, “Primo Carnera” ed “Il mercante di pietre”, sarà nel parco della Villa per una riproduzione storica in costumi medievali.

PER I PIU’ PICCOLI:

Area interattiva: In quest’area, sotto la supervisione di Carlo Covini, burattinaio e responsabile de “Il mondo è piccoli”, i bambini potranno giocare nell’angolo dedicato al calcio, tra calcio balilla e Subbuteo, direttamente mostrato dall’Associazione italiana Subbuteo; nell’angolo del monello, tra la costruzione di fionde e cerbottane; nell’angolo degli antichi giochi da strada, lippa, corsa col sacco, pignatte appese,….e tra i giochi da tavolo come Risiko e Monopoli.

Punti di magico interesse MAGHI (presenza di 8 prestigiatori)
Intrattenimento magico “spettacolo da strada” gli 8 prestigiatori presenti deambuleranno per tutto lo spazio della manifestazione creando punti di interesse per tutto il corso della giornata
Intrattenimento magico “Show Time” gli 8 prestigiatori si esibiranno a turno in minispettacoli da scena in un apposito “spazio spettacolo” (ogni ora uno spettacolo di 20/30 minuti)

A scuola dal mago
Una vera e propria “Scuola di Magia” dove i bambini (e anche i grandi) potranno apprendere alcuni divertenti e facili trucchi magici (a tutti i partecipanti verrà dato uno speciale stampato necessario per poter realizzare quanto proposto).
La scuola potrà essere ripetuta ogni ora

I burattini cortesi
L’Associazione Burattini Cortesi, allestirà uno spettacolo di 70 minuti ed al termine, resterà a conversare con i bambini e i genitori svelando i segreti del burattinaio.

Giochi di ieri
Un costruttore di giochi antichi sarà presente con 10 delle sue ricostruzioni (si tratta di giochi in legno che riproducono alcuni dei più famosi giochi dei tempi passati)

Il luna park del secolo scorso
tre attrazioni da luna park paesano due delle quali ambientate in una casetta e una in un mini stand esagonale:
Il TIRASASSI : si tratta di un tiro a segno composto da un simpatico teatrino nel quale è appesa una lattina di bibita che deve essere centrata con l’utilizzo di tirasassi da caccia (molto belli da vedere)
Il PIANTACHIODI: il classico gioco che prevede di piantare un chiodo in una grossa trave con l’utilizzo di mazze e martelloni
IL PESCABOTTIGLIE: una gara fra 6 persone che con l’utilizzo di una speciale “canna da pesca” dovranno essere il più veloci possibile a “pescare” una bottiglia
LA NUVOLA DI ZUCCHERO
Un salto indietro nel tempo con un sapore dimenticato: lo zucchero filato. Una baracca del tutto simile a quelle del Luna Park con una grande macchina dello zucchero filato per distribuire a TUTTI una dolce nuvola bianca

GADGETS per i vincitori dei vari giochi proposti
Sono disponibili molti gadgets divertenti da donare a chi “vincerà” i vari giochi proposti.